Le soluzioni per far fronte ai flussi di merci destinati alle Aziende temporaneamente chiuse dal Dpcm 22 marzo

By 27 Marzo 2020Aggiornamenti

Il Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 22 marzo ha chiuso momentaneamente una serie di ‘attività non essenziali’.

In questo momento perciò bisogna far fronte ad una nuova esigenza.

Da domani e nelle prossime settimane sono previsti in arrivo nel porti merci precedentemente ordinate e già in viaggio, che troveranno alcune attività chiuse e impreparate a riceverle e gestirle. Questo flusso potrebbe causare onerosi costi di stoccaggio in porto e rischi di congestione nelle attività terminalistiche e di trasporto.

La Laghezza spa, per far fronte a questa ulteriore problematica, ha deciso di mettere a disposizione diverse soluzioni che ci consentono di stoccare in aree retroportuali containers allo stato estero e/o procedere allo svuotamento e magazzinaggio per successiva riconsegna.

Ai servizi logistici si affiancano quelli doganali di importazione, introduzione in deposito estero, deposito Iva, etc. Attività che potranno essere svolte presso i nostri Terminal di S. Stefano Magra (SP) e Ceparana (SP) ed anche in altre aree situate nel nord Italia.

Per qualsiasi informazione/quotazione Vi preghiamo di rivolgerVi ai Vostri consueti riferimenti commerciali.

oppure contattare la nostra Sede Centrale

tel. +39 0187 5971 _ e.mail info@laghezza.com