Porto della Spezia. Al via la sperimentazione nazionale dello Sportello Unico doganale e dei controllo S.U.DO.CO.

Il Porto della Spezia è stato scelto per avviare la fase sperimentale del nuovo sistema S.U.Do.Co, il Portale dello sportello unico doganale e dei controlli istituito secondo l’articolo 3, comma 1, del Decreto del Presidente della Repubblica n. 235 del 29 dicembre 2021 presso gli Uffici dell’Agenzia delle Dogane.

Dopo l’apertura nel 2020 del primo Centro Unico dei Servizi, negli spazi allestiti dall’Autorità di Sistema Portuale Mar Ligure Orientale nel retroporto di Santo Stefano Magra, il Porto della Spezia è stato scelto come porto pilota per la sperimentazione del progetto S.u.do.co. confermando la sua vocazione per l’innovazione e la digitalizzazione.

Vediamo più nel dettaglio di cosa si tratta.

Il Portale SUDOCO semplifica le operazioni di importazione ed esportazione offrendo agli operatori economici un’interfaccia unica – verso l’amministrazione doganale e le altre amministrazioni deputate al rilascio dei provvedimenti necessari alle procedure di ingresso/uscita delle merci nel/dal territorio doganale dell’Unione – per la gestione:

  • dei procedimenti prodromici all’assolvimento delle formalità doganali
  • dei controlli contestuali alla presentazione della merce, anche di competenza di amministrazioni diverse.

Come indicato nella Determinazione direttoriale n. 39493 del 28 gennaio 2022 “Attraverso il Portale SUDOCO gli operatori economici possonomonitorare in tempo reale il ciclo di vita dell’operazione doganale – dichiarazione e documenti a supporto – conoscere lo stato di lavorazione delle richieste presentate e acquisirne l’esito, anche mediante l’ausilio di servizi di messaggistica e di notifica” mentre “la Componente di interoperabilità tra le amministrazioni […] consente il dialogo tra le Amministrazioni coinvolte, la verifica dei documenti richiesti all’atto della presentazione della dichiarazione doganale, nonché il coordinamento degli eventuali controlli fisici”.

Il ruolo di coordinamento nella gestione dei procedimenti e dei controlli attraverso il Portale è ricoperto dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.

Viene così adeguato il sistema nazionale alle raccomandazioni già da tempo emanate a livello internazionale secondo cui i controlli dovrebbero essere eseguiti, di norma, “contemporaneamente e nello stesso luogo” e, conseguentemente, la trasmissione delle informazioni da parte degli operatori dovrebbe avvenire una sola volta (“once only’”) attraverso un’interfaccia unica (“single window”).

I vantaggi sono chiaramente moltissimi e poichè, come ogni cambiamento, il sistema deve essere compreso ed utilizzato al meglio, il nostro team dedicato alla consulenza doganale rimane a disposizione per fornire chiarimenti e maggiori informazioni.

info > studiolaghezza@laghezza.com

Avv. Serena Pellegri > serena.pellegri@laghezza.com