All Posts By

Ufficio Stampa

Proroga al 30 settembre 2021 per l’entrata in vigore delle nuove regole sui controlli radiometrici delle merci in importazione

By | Circolari | No Comments

A seguito della disposizione contenuta nel DL Proroghe è stato previsto lo slittamento del termine entro cui deve essere emanato il decreto che regolamenterà i controlli radiometrici.

Nella bozza del decreto la data per l’entrata in vigore delle nuove regole sulla sorveglianza radiometrica delle merci viene pertanto prorogata dal 30 aprile 2021.

Tale disposizione, inoltre, ammette che ai fini dell’espletamento delle formalità doganali possono essere accettati gli attestati sui controlli radiometrici svolti nei Paesi da cui provengono i prodotti rilasciati dai soggetti abilitati.

L’emanazione del provvedimento ha un iter molto complesso, di conseguenza la proroga si è resa necessaria perchè in caso di ritardo entrerebbero in vigore le disposizioni contenute nel Decreto Legislativo n. 101/2020, secondo le quali aumenterebbero le tipologie di prodotti in metallo da sottoporre al controllo in sede di sdoganamento.

I nostri doganalisti rimangono a disposizione per ulteriori informazioni _ info@laghezza.com

In allegato la Circolare n. 148 -2021 ABSEA

[ABSEA – Circolare n. 148-2021 ]

Inaugurata la ’Torre di controllo’ dedicata alle attività della Business Unit Dogana della Laghezza SpA

By | Aggiornamenti | No Comments

E’ stata inaugurata ed è in piena attività la ’Torre di controllo’ dedicata ai servizi doganali della Laghezza SpA. Un open space moderno e funzionale di circa 1.ooo mq dove verranno svolte tutte le attività di bollettazione, customer care e consulenza in ambito doganale offerte dall’Azienda, in stretta connessione digitale con il network delle 18 sedi operative, adibite al controllo e all’assistenza doganale nei più importanti nodi logistici strategici nazionali.

Contestualmente è stato rinnovato il sistema informatico con l’obiettivo di raggiungere una completa digitalizzazione delle attività aziendali e di implementare l’interscambio di informazioni con i Clienti e con le nostre filiali operative.

Dalla nuova Torre di controllo viene gestito il 90% delle operazioni svolte in tutta Italia’ afferma il Presidente della Laghezza SpA Alessandro LaghezzaOperazioni svolte in stretta connessione digitale con i nostri Clienti e le nostre 18 filiali operative distribuite in tutto il Paese. La nuova ‘Torre di controllo’ rappresenta una sintesi del nostro lavoro, basato sull’esperienza, la competenza dei nostri operatori e la qualità dei Servizi offerti. Importante è anche l’investimento effettuato in un rinnovato sistema informatico, applicato a tutte le attività dell’Azienda, che punta ad una più stretta integrazione informatica con i nostri Clienti e con le nostre filiali in tutta Italia’.

La Business Unit Dogana della Laghezza SpA rappresenta il core business dell’Azienda, che negli anni ha fatto tesoro della propria esperienza pluridecennale nel settore, investendo contestualmente in formazione, innovazione ed espansione territoriale. I Servizi che vengono offerti vanno dalla gestione completa delle pratiche doganali, alla consulenza e la formazione, fino ai più avanzati servizi doganali, come l’autorizzazione ad operare in luogo approvato e il servizio di pre-clearig. [Business Unit Dogana]. Un’area riservata e sicura permette ai Clienti di poter monitorare, conservare e consultare in tempo reale ed in piena autonomia, tutte le pratiche doganali relative alle operazioni svolte.

La cura e l’attenzione per i nostri Clienti, l’efficienza e la qualità dei Servizi offerti e la flessibilità che ci rende in grado di risolvere qualsiasi questione,  sono da sempre i punti di forza della Laghezza SpA, un’Azienda italiana indipendente, controllata dalla famiglia Laghezza, che alla storica esperienza in ambito doganale affianca una visione strategica orientata costantemente verso innovazione, futuro e crescita.

 

Le competenze e la formazione in ambito Doganale sono essenziali per offrire soluzioni professionali ed efficienti

By | Intervista | No Comments

Non ha dubbi il nostro Presidente Alessandro Laghezza, Owner e CEO della Laghezza SpA, quando afferma che ‘In ambito doganale conta la professionalità che deriva dagli studi effettuati, le competenze acquisite con l’esperienza, la formazione e l’aggiornamento continuo’.

E può affermarlo con consapevolezza, poiché lui stesso può contare su un’ottima formazione, una lunga esperienza come professionista ed un impegno costante nel tenersi sempre aggiornato in materia doganale e non solo.

Dopo una Laurea in Economia Aziendale presso l’Università di Pisa ha conseguito i titoli di Dottore commercialista e Revisore contabile. Tra il 2005 e il 2007 ha ottenuto le qualifiche professionali di Doganalista e Agente raccomandatario Marittimo, essenziali per garantire la preparazione necessaria a lavorare in un settore come  quello doganale che necessita di competenze specifiche, in continua evoluzione e fortemente strategico nell’ambito del commercio internazionale.

Dal 2004 Alessandro Laghezza presiede la Laghezza SpA, Azienda indipendente leader in Italia nell’ambito di Servizi doganali erogati a Spedizionieri internazionali. Vengono gestite oltre 250.000 operazioni doganali l’anno attraverso un network di filiali dislocate in tutti i più importanti nodi logistici d’Italia, che sono costantemente connesse e controllate, grazie ad un avanzato sistema informatico, dalla Sede centrale dell’Azienda.

Per Laghezza SpA la forza di essere interlocutori unici a livello nazionale in ambito doganale deriva certo dalla nostra presenza in tutti i nodi logistici più strategici d’Italia, a partire dalle sedi principali di La Spezia, Genova, Livorno, per continuare con  quelle di Milano, Prato, Venezia…” – afferma Alessandro Laghezza – “Ma sono essenziali anche la formazione e le competenze che richiediamo ai nostri Doganalisti, responsabili di un gruppo di più di 150 operatori in tutta Italia, che ogni giorno lavorano con grande professionalità in un settore che cambia e si evolve in continuazione. E’ necessario pertanto, al fine di garantire la professionalità e l’efficienza per cui siamo rinomati, un aggiornamento costante e continuo, ”.

Molto importante è anche l’attività di Consulenza doganale che viene offerta dallo Studio Laghezza, società indipendente e collegata alla Laghezza SpA. Lo Studio Laghezza fornisce assistenza, consulenza e formazione in materia di procedure doganali ad aziende che operano sul mercato internazionale. Nato per volere di Alessandro Laghezza a seguito di una crescente richiesta di servizi di consulenza in ambito doganale, lo Studio è composto da un team di professionisti estremamente qualificati da lui stesso coordinati.

Ma gli interessi del nostro Presidente sono moltissimi e non finiscono mai di sorprenderci! Lo scorso anno durante il lock down, oltre a dirigere un’Azienda che non si è mai fermata, neppure nei momenti più difficili della pandemia, ha conseguito il Master’s degree alla London School of Economics and Political Science (LSE) dimostrando che c’è sempre spazio per lo studio e per la voglia di implementare le competenze personali.

 

[Import Control System 2]Reg. Com. n. 877/2020 Dichiarazioni sommarie di entrata per merci importate via aerea

By | Circolari | No Comments

A seguito di quanto stabilito dal Regolamento Comunitario n. 877/2020, che prevede il nuovo sistema informativo Import Control System 2, la procedura delle dichiarazioni sommarie di entrata delle merci nel territorio comunitario è in via di aggiramento.

Nello specifico, tali dichiarazioni devono essere trasmesse prima del caricamento della spedizione sull’aereo.

I primi soggetti che dovranno tenere conto delle novità sono:

–       Corrieri espressi

–       Operatori postali

Essi avranno tempo fino all’1 ottobre 2021 per sperimentare l’ICS2, inviando i dati tramite Shared Trader Interface, dopodiché la nuova procedura diverrà operativa. A partire dal marzo 2023 anche gli altri operatori che utilizzano la via aerea saranno obbligati ad inviare le nuove dichiarazioni sommarie di entrata.

Per quanto riguarda le merci trasportate per via marittima, su strada o per ferrovia, l’obbligo di invio decorrerà dall’1 marzo 2024.

 

Rimaniamo a disposizione per ulteriori informazioni: info@laghezza.com

RE (UE) n. 2021/521 per la sicurezza delle forniture all’interno dell’UE delle merci contemplate dal RE (UE) n. 2021/442

By | Circolari | No Comments

Il Regolamento di Esecuzione (UE) n. 2021/521, allo scopo di garantire la sicurezza delle forniture all’interno dell’Unione Europea delle merci contemplate dal Regolamento di Esecuzione (UE) n. 2021/442, modifica quest’ultimo ed introduce restrizioni che andranno a colpire alcuni paesi per i quali, in precedenza, non erano state previste autorizzazioni all’esportazione.

Alleghiamo il PDF per una lettura completa del Regolamento e rimaniamo a vostra disposizione per ulteriori informazioni

e.mail _ info@laghezza.com

Regolamento di Esecuzione (UE) n. 2021:521

Informativa delle Dogane britanniche per gli operatori che effettuano esportazioni dirette al Regno Unito

By | Circolari | No Comments

A seguito dell’accordo commerciale e di cooperazione tra l’Unione Europea e il Regno Unito è stato stabilito, per gli operatori che effettuano esportazioni dirette al Regno Unito, il rinvio dell’applicazione degli effetti derivanti dal recesso del Regno Unito dall’Unione Europea per determinate procedure doganali al 1° gennaio 2022 e altre attività relative ai prodotti sanitari e fitosanitari (SPS).

I nostri Doganalisti sono sempre a disposizione per fornire chiarimenti ed informazioni _ info@laghezza.com

Customs News Sanità _ circolare 95/2021 _ Controlli ufficiali su merci e animali_Autorità competenti

By | Circolari | No Comments

Si comunica che attraverso il D. Lgvo del 2 febbraio 2021, n.27 sono state fissate le disposizioni circa l’operatività della nuova disciplina sui controlli sanitari (su alimenti, materiali e oggetti che entrano in contatto con gli alimenti (MOCA), mangimi, animali, prodotti fitosanitari e pesticidi) prevista dal Regolamento UE n. 625/2017 per quanto riguarda la competenza delle varie Autorità.

In particolare il provvedimento ha previsto che il Ministero della salute essendo disegnato come autorità responsabile dell’organizzazione e del coordinamento dei controlli ufficiali e delle attività per la prevenzione e il controllo delle malattie animali trasmissibili, ha il compito di garantire l’efficacia e l’efficienza dei controlli e delle attività tra tutte le Autorità competenti sul territorio nazionale attraverso l’adozione del Piano di Controllo Nazionale Pluriennale (PCPN).

Per quanto riguardai controlli a campione, invece, sono stati individuati quali laboratori ufficiali tutti quelli in possesso dei requisiti di cui all’articolo 37 del paragrafo 4 del Regolamento 625.

 

Per ulteriori informazioni vi invitiamo a contattare i nostri uffici: info@laghezza.com

 

 

I nuovi importanti progetti della Laghezza SpA anticipati dal nostro Presidente Alessandro Laghezza in un’intervista al Secolo XIX

By | Intervista | No Comments

Una crescita costante e nuovi importanti progetti per la Laghezza SpA anticipati in un’intervista al Presidente e CEO dell’Azienda Alessandro Laghezza, a cura de Il Secolo XIX di Genova.

In attesa di poter approfondire a breve e in modo più dettagliato tutte le novità, abbiamo il piacere di allegare di seguito l’articolo de Il Secolo XIX

 

 

 

IMPORT CONTROL SYSTEM (ICS) FASE 2 – Nuovo Sistema di controllo delle importazioni – Avvio relase 1 dal 15 marzo 2021

By | Circolari | No Comments

Si comunica che a seguito dell’adeguamento dei sistemi informativi nazionali ed Unionali agli istituti previsti dal Codice Doganale dell’Unione, dal 15 marzo 2021, è stato avviato il nuovo Sistema di controllo delle importazioni (Import Control System) – ICS2 al fine di di rafforzare la sicurezza delle merci che entrano nel territorio doganale dell’Unione.

Data la sua complessità, l’attuazione di ICS2 è suddivisa in tre release distinte in modo tale da poter coinvolgere gli operatori economici in modo graduale:

–       Relase 1: in vigore dal 15 marzo 2021, che coinvolge operatori postali e corrieri espresso per via aerea.

–       Relase 2: in vigore dal 1 marzo 2023, che estende l’obbligatorietà di adesionie ad ICS2 a tutti gli operatori e a tutte le merci trasportate per via aerea.

–       Relase 3: in vigore dal 1 marzo 2024, che estende integralmente i nuovi obblighi ai processi operativi e di gestione dei rischi per tutte le merci trasportate per via marittima e di navigazione interna nonché per via stradale e ferroviaria, comprese le merci spedite a mezzo posta trasportate con questi mezzi di trasporto.

Per poter accedere l’operatore economico deve essere in possesso di un codice EORI valido e delle seguenti autorizzazioni:

–  CUST-EXECUTIVE (autorizzazione europea), nell’ambito dell’applicazione UE ICS2: che consente l’utilizzo dei servizi di ICS2;

–  DLR_UUMDS_REGCERT_EORI (AUTORIZZAZIONE NAZIONALE): che consente la registrazione del certificato qualificato di firma, conforme alle specifiche EIDAS, necessario per il dialogo con la STI in modalità system-to-sistem.

Tali autorizzazioni devono essere richieste tramite il Modello Autorizzativo Unico (MAU), disponibile sul Portale Unico Dogane e Monopoli dagli utenti in possesso delle credenziali di identità digitale nazionale.

Gli operatori economici hanno la possibilità di usufruire di una finestra di adeguamento, concessa dalla Commissione europea, che si conclude il 1° ottobre 2021.

 

I nostri Doganalisti sono sempre disponibili per fornire chiarimenti ed informazioni _ info@laghezza.com

Trattamento IVA per le importazioni dei beni necessari al contenimento e alla gestione dell’emergenza Covid-19

By | Circolari | No Comments

Con la Circolare ADM n.12/2020 del 30 maggio 2020, l’Agenzia ha fornito alcuni chiarimenti circa il perimetro di applicazione delle disposizioni contenute nel Decreto Legge 19 maggio 2020, n. 34, il «c.d. Decreto Rilancio», convertito, con modificazioni, dalla Legge 17 luglio 2020, n. 77, il quale, nell’ambito del Titolo VI rubricato «Misure fiscali», in particolare con l’articolo 124, ha introdotto una disciplina IVA agevolata per l’acquisto di determinati beni ritenuti necessari per il contenimento e la gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.

Di seguito i documenti ufficiali ADM

I nostri doganalisti rimangono a vostra disposizione per informazioni e chiarimenti in merito _ info@laghezza.com

 

CIRC ADM N. 9 3.3.21 TRATTAM IVA PER IMPORT BENI NECESS CONTENIM GEST COVID-19

NOTA ADM PROT. 66903 3.3.21 TRATTAM IVA IMPORT BENI NECESS COTENIM E GEST EMERG COVID-19