All Posts By

Ufficio Stampa

Il nostro Presidente Alessandro Laghezza è stato nominato Vicepresidente di Confindustria La Spezia

By | Aggiornamenti | No Comments

Il nostro Presidente Alessandro Laghezza è stato nominato Vicepresidente di Confindustria La Spezia, dopo aver ricoperto per più di cinque anni il ruolo di Presidente della Sezione logistica nella stessa Associazione.

‘Sono onorato di rappresentare il settore in un incarico prestigioso nell’Associazione degli industriali della nostra provincia’ ha dichiarato alla stampa ‘nella consapevolezza che il mio contributo sarà rivolto alla crescita e allo sviluppo del settore portuale e ovviamente industriale della nostra provincia. L’occasione del PNRR ci dovrà vedere uniti e coinvolti, come squadra, per cogliere tutte le opportunità nel campo delle infrastrutture, delle tecnologie e dell’innovazione digitale per garantire il ruolo che spetta al nostro comprensorio’.
Il Dottor Laghezza, Owner e CEO di Laghezza SpA ricopre altri importanti cariche.
Oltre all’incarico in Confindustria, è Presidente di Confetra Liguria, Membro del Consiglio direttivo presso Fedespedi e Federlogistica e partecipa anche alle attività di altre Associazioni territoriali.
L’impegno nel seguire un’Azienda strutturata e in crescita come la Laghezza SpA non lo esonera dall’impegnarsi anche nel mondo associativo che per lui rappresenta, come spesso ha affermato, un vero e proprio dovere al fine di dare il proprio contributo alla crescita di tutto il settore a livello territoriale e nazionale.

Presentazione ‘Dogana & Digitalizzazione: Smart Terminal’, regole e vantaggi. Il caso del Porto di La Spezia

By | BusinessUnit Dogana, Senza categoria | No Comments

Tra le diverse iniziative di modernizzazione e digitalizzazione attuate dalla Agenzia Dogane e Monopoli al fine di migliorare e potenziare i risultati ottenuti dallo Sdoganamento in Mare troviamo lo Smart Terminal.

Grazie alla procedura Smart Terminal è possibile anticipare la presentazione del manifesto delle merci in arrivo per la convalida, consentendo così ai soggetti AEO di dichiarare le merci prima dell’arrivo delle stesse in porto, usufruendo quindi delle informazioni doganali utili per una gestione più efficiente della filiera logistica.

Molti sono i vantaggi di tale procedura, tra i principali:

> il superamento del limite dell’ultimo porto nazionale, con un notevole vantaggio per le navi che toccano più porti nazionali anche vicini durante la rotta

> Una migliore fruibilità delle informazioni.soggetti AEO hanno la possibilità di conoscere in anticipo lo stato doganale delle merci dichiarate, gestendo in maniera più efficiente i diversi passaggi all’interno della supply chain

> Un ottimizzazione dei processi di sbarco/stoccaggio. 

 

Desideriamo condividere la Presentazione ‘Dogana & Digitalizzazione: Smart Terminal’ creata in occasione di un webinar cui ha recentemente partecipato  il nostro Presidente Alessandro Laghezza, relatore insieme al Dottor Morelli [General Manager di RHM – Rail Hub Milano] all’evento On Air & On Board organizzato dallo Studio LCA.

Nella Presentazione il funzionamento, le regole e i vantaggi della procedura Smart Terminal ed in particolare l’esperienza del Porto della Spezia, dove ai vantaggi dello Smart Terminal si sommano quelli generati dal Centro Unico per i controlli alle Merci, situato nel retroporto di S. Stefano Magra.

 

Presentazione_ SMART TERMINAL_06.2021

 

Per ulteriori informazioni:

mail > info@laghezza.com

tel > (+39) 0187. 597.1

tutti i nostri contatti

Il terzo polo logistico della Laghezza SpA dedicato a prodotti siderurgici e Project cargo entra in piena attività

By | Business Unit Logistica | No Comments

Entra in servizio il terzo polo logistico della Laghezza SpA a cornice del porto di La Spezia, dedicato ai prodotti siderurgici e Project cargo.

Con un’area di 10.000 metri quadri di cui 2.000 coperti il nuovo Terminal ha superato la fase di start up ed è ora pienamente operativo. Il Terminal 3 affianca e integra i servizi  degli altri due poli logistici del Gruppo, ovvero il Terminal 1 sito nell’area retroportuale di Santo Stefano di Magra, che si estende per 20.000 metri quadri di cui 10.800 coperti e il Terminal 2 che conta 7000 metri quadri dedicati allo stoccaggio della merce e a servizi accessori come la fumigazione dei container.

Tutti i magazzini sono doganali e di temporanea custodia, con autorizzazioni di deposito IVA e accise.

I servizi doganali, che rimangono centrali per le attività dell’Azienda, si integrano con la divisione logisticacon l’obiettivo – sottolinea il Vicepresidente della Laghezza SpA Massimo Frolladi ottimizzare i processi in termini di efficienza e costi. A soli 4 chilometri di distanza dalle banchine portuali il nostro nuovo hub  logistico – prosegue Frolla – rappresenta un tassello importante della strategia del gruppo che sta già valutando nuove possibili acquisizioni, sia per potenziare la presenza operativa nel retroporto di La Spezia, sia per duplicare questa formula in altre aree portuali strategiche del Paese”.

Per conoscere meglio i Servizi di logistica integrata e warhousing della nostra Azienda, visita la pagina >

Business Unit Logistica 

 

 

 

 

Case History: Brexit – Studio Laghezza Soluzione per rendere efficiente il flusso merci di un’ Azienda tra Italia e UK

By | Studio Laghezza | No Comments

Lo Studio Laghezza, divisione consulenza e formazione in ambito doganale della Laghezza S.p.A, ha recentemente risolto il problema di una multinazionale inglese, specializzata nella distribuzione di prodotti industriali ed elettronici che, a causa della Brexit, aveva l’esigenza di riorganizzare le relazioni con le proprie consociate europee.

Tutto ciò che per l’Azienda aveva sempre rappresentato una cessione intracomunitaria, infatti, con le nuove regole stabilite dall’Accordo Commerciale UE-UK, sarebbe diventata un’operazione doganale import/export a tutti gli effetti. L’Azienda aveva quindi la necessità di trovare soluzioni che fossero, sotto aspetti diversi, quelle più efficaci ed efficienti per la gestione dei flussi di merce tra la Gran Bretagna e l’Italia.

Il nostro Staff di Consulenti ha lavorato contestualmente su più fronti e nonostante il clima di profonda incertezza legato alla Brexit è riuscito tempestivamente ad offrire al Cliente un progetto operativo studiato sulle sue nuove esigenze, ovvero:

> Attivazione presso la consociata italiana di un luogo approvato import/export Laghezza, rendendo fluida la gestione di tutti gli aspetti legati alle operazioni e riducendo tempi e costi di sdoganamento;

> Analisi merceologica ed analisi del valore finalizzate ad una corretta determinazione dei dazi da corrispondere ed alla minimizzazione del rischio di infrazioni alla normativa doganale;

> Richiesta ed attivazione di un conto di debito differito, in capo all’azienda Cliente, per  un miglior controllo e gestione dei flussi finanziari;

> Realizzazione di corsi di formazione ah hoc in ambito doganale, amministrativo e contabile.

Lo staff dello Studio Laghezza, grazie alle sue competenze trasversali, ha saputo conciliare punti di vista e richieste provenienti da attori operanti in diversi settori come ad esempio> l’Agenzia delle Dogane, gli Istituti di Credito, i tecnici per la progettazione delle aree dedicate al luogo approvato e la sede centrale dell’Azienda in Inghilterra.

E’ stato possibile creare una sinergia che ha consentito la realizzazione del progetto che ad oggi sancisce  un rapporto di partnership con il Cliente al quale garantiamo costante supporto occupandoci ogni giorno insieme a lui di tutti gli aspetti doganali del nuovo modello operativo ideato dalla Studio Laghezza.

Lo Studio Laghezza fornisce assistenza, consulenza e formazione ad aziende che operano sul mercato internazionale. Composto da un team di esperti professionisti, si propone come partner di riferimento per le principali attività doganali necessarie: dalla consulenza formativa alla valutazione di soluzioni strategiche, fino alla definizione di eventuali contenziosi. Lo Studio Laghezza è una società indipendente diretta dal Dottor Alessandro Laghezza.

Scopri di più nel sito dello Studio Laghezza

 

 

Proroga al 30 settembre 2021 per l’entrata in vigore delle nuove regole sui controlli radiometrici delle merci in importazione

By | Circolari | No Comments

A seguito della disposizione contenuta nel DL Proroghe è stato previsto lo slittamento del termine entro cui deve essere emanato il decreto che regolamenterà i controlli radiometrici.

Nella bozza del decreto la data per l’entrata in vigore delle nuove regole sulla sorveglianza radiometrica delle merci viene pertanto prorogata dal 30 aprile 2021.

Tale disposizione, inoltre, ammette che ai fini dell’espletamento delle formalità doganali possono essere accettati gli attestati sui controlli radiometrici svolti nei Paesi da cui provengono i prodotti rilasciati dai soggetti abilitati.

L’emanazione del provvedimento ha un iter molto complesso, di conseguenza la proroga si è resa necessaria perchè in caso di ritardo entrerebbero in vigore le disposizioni contenute nel Decreto Legislativo n. 101/2020, secondo le quali aumenterebbero le tipologie di prodotti in metallo da sottoporre al controllo in sede di sdoganamento.

I nostri doganalisti rimangono a disposizione per ulteriori informazioni _ info@laghezza.com

In allegato la Circolare n. 148 -2021 ABSEA

[ABSEA – Circolare n. 148-2021 ]

Inaugurata la ’Torre di controllo’ dedicata alle attività della Business Unit Dogana della Laghezza SpA

By | Aggiornamenti | No Comments

E’ stata inaugurata ed è in piena attività la ’Torre di controllo’ dedicata ai servizi doganali della Laghezza SpA. Un open space moderno e funzionale di circa 1.ooo mq dove verranno svolte tutte le attività di bollettazione, customer care e consulenza in ambito doganale offerte dall’Azienda, in stretta connessione digitale con il network delle 18 sedi operative, adibite al controllo e all’assistenza doganale nei più importanti nodi logistici strategici nazionali.

Contestualmente è stato rinnovato il sistema informatico con l’obiettivo di raggiungere una completa digitalizzazione delle attività aziendali e di implementare l’interscambio di informazioni con i Clienti e con le nostre filiali operative.

Dalla nuova Torre di controllo viene gestito il 90% delle operazioni svolte in tutta Italia’ afferma il Presidente della Laghezza SpA Alessandro LaghezzaOperazioni svolte in stretta connessione digitale con i nostri Clienti e le nostre 18 filiali operative distribuite in tutto il Paese. La nuova ‘Torre di controllo’ rappresenta una sintesi del nostro lavoro, basato sull’esperienza, la competenza dei nostri operatori e la qualità dei Servizi offerti. Importante è anche l’investimento effettuato in un rinnovato sistema informatico, applicato a tutte le attività dell’Azienda, che punta ad una più stretta integrazione informatica con i nostri Clienti e con le nostre filiali in tutta Italia’.

La Business Unit Dogana della Laghezza SpA rappresenta il core business dell’Azienda, che negli anni ha fatto tesoro della propria esperienza pluridecennale nel settore, investendo contestualmente in formazione, innovazione ed espansione territoriale. I Servizi che vengono offerti vanno dalla gestione completa delle pratiche doganali, alla consulenza e la formazione, fino ai più avanzati servizi doganali, come l’autorizzazione ad operare in luogo approvato e il servizio di pre-clearig. [Business Unit Dogana]. Un’area riservata e sicura permette ai Clienti di poter monitorare, conservare e consultare in tempo reale ed in piena autonomia, tutte le pratiche doganali relative alle operazioni svolte.

La cura e l’attenzione per i nostri Clienti, l’efficienza e la qualità dei Servizi offerti e la flessibilità che ci rende in grado di risolvere qualsiasi questione,  sono da sempre i punti di forza della Laghezza SpA, un’Azienda italiana indipendente, controllata dalla famiglia Laghezza, che alla storica esperienza in ambito doganale affianca una visione strategica orientata costantemente verso innovazione, futuro e crescita.

 

Le competenze e la formazione in ambito Doganale sono essenziali per offrire soluzioni professionali ed efficienti

By | Intervista | No Comments

Non ha dubbi il nostro Presidente Alessandro Laghezza, Owner e CEO della Laghezza SpA, quando afferma che ‘In ambito doganale conta la professionalità che deriva dagli studi effettuati, le competenze acquisite con l’esperienza, la formazione e l’aggiornamento continuo’.

E può affermarlo con consapevolezza, poiché lui stesso può contare su un’ottima formazione, una lunga esperienza come professionista ed un impegno costante nel tenersi sempre aggiornato in materia doganale e non solo.

Dopo una Laurea in Economia Aziendale presso l’Università di Pisa ha conseguito i titoli di Dottore commercialista e Revisore contabile. Tra il 2005 e il 2007 ha ottenuto le qualifiche professionali di Doganalista e Agente raccomandatario Marittimo, essenziali per garantire la preparazione necessaria a lavorare in un settore come  quello doganale che necessita di competenze specifiche, in continua evoluzione e fortemente strategico nell’ambito del commercio internazionale.

Dal 2004 Alessandro Laghezza presiede la Laghezza SpA, Azienda indipendente leader in Italia nell’ambito di Servizi doganali erogati a Spedizionieri internazionali. Vengono gestite oltre 250.000 operazioni doganali l’anno attraverso un network di filiali dislocate in tutti i più importanti nodi logistici d’Italia, che sono costantemente connesse e controllate, grazie ad un avanzato sistema informatico, dalla Sede centrale dell’Azienda.

Per Laghezza SpA la forza di essere interlocutori unici a livello nazionale in ambito doganale deriva certo dalla nostra presenza in tutti i nodi logistici più strategici d’Italia, a partire dalle sedi principali di La Spezia, Genova, Livorno, per continuare con  quelle di Milano, Prato, Venezia…” – afferma Alessandro Laghezza – “Ma sono essenziali anche la formazione e le competenze che richiediamo ai nostri Doganalisti, responsabili di un gruppo di più di 150 operatori in tutta Italia, che ogni giorno lavorano con grande professionalità in un settore che cambia e si evolve in continuazione. E’ necessario pertanto, al fine di garantire la professionalità e l’efficienza per cui siamo rinomati, un aggiornamento costante e continuo, ”.

Molto importante è anche l’attività di Consulenza doganale che viene offerta dallo Studio Laghezza, società indipendente e collegata alla Laghezza SpA. Lo Studio Laghezza fornisce assistenza, consulenza e formazione in materia di procedure doganali ad aziende che operano sul mercato internazionale. Nato per volere di Alessandro Laghezza a seguito di una crescente richiesta di servizi di consulenza in ambito doganale, lo Studio è composto da un team di professionisti estremamente qualificati da lui stesso coordinati.

Ma gli interessi del nostro Presidente sono moltissimi e non finiscono mai di sorprenderci! Lo scorso anno durante il lock down, oltre a dirigere un’Azienda che non si è mai fermata, neppure nei momenti più difficili della pandemia, ha conseguito il Master’s degree alla London School of Economics and Political Science (LSE) dimostrando che c’è sempre spazio per lo studio e per la voglia di implementare le competenze personali.

 

[Import Control System 2]Reg. Com. n. 877/2020 Dichiarazioni sommarie di entrata per merci importate via aerea

By | Circolari | No Comments

A seguito di quanto stabilito dal Regolamento Comunitario n. 877/2020, che prevede il nuovo sistema informativo Import Control System 2, la procedura delle dichiarazioni sommarie di entrata delle merci nel territorio comunitario è in via di aggiramento.

Nello specifico, tali dichiarazioni devono essere trasmesse prima del caricamento della spedizione sull’aereo.

I primi soggetti che dovranno tenere conto delle novità sono:

–       Corrieri espressi

–       Operatori postali

Essi avranno tempo fino all’1 ottobre 2021 per sperimentare l’ICS2, inviando i dati tramite Shared Trader Interface, dopodiché la nuova procedura diverrà operativa. A partire dal marzo 2023 anche gli altri operatori che utilizzano la via aerea saranno obbligati ad inviare le nuove dichiarazioni sommarie di entrata.

Per quanto riguarda le merci trasportate per via marittima, su strada o per ferrovia, l’obbligo di invio decorrerà dall’1 marzo 2024.

 

Rimaniamo a disposizione per ulteriori informazioni: info@laghezza.com

RE (UE) n. 2021/521 per la sicurezza delle forniture all’interno dell’UE delle merci contemplate dal RE (UE) n. 2021/442

By | Circolari | No Comments

Il Regolamento di Esecuzione (UE) n. 2021/521, allo scopo di garantire la sicurezza delle forniture all’interno dell’Unione Europea delle merci contemplate dal Regolamento di Esecuzione (UE) n. 2021/442, modifica quest’ultimo ed introduce restrizioni che andranno a colpire alcuni paesi per i quali, in precedenza, non erano state previste autorizzazioni all’esportazione.

Alleghiamo il PDF per una lettura completa del Regolamento e rimaniamo a vostra disposizione per ulteriori informazioni

e.mail _ info@laghezza.com

Regolamento di Esecuzione (UE) n. 2021:521

Informativa delle Dogane britanniche per gli operatori che effettuano esportazioni dirette al Regno Unito

By | Circolari | No Comments

A seguito dell’accordo commerciale e di cooperazione tra l’Unione Europea e il Regno Unito è stato stabilito, per gli operatori che effettuano esportazioni dirette al Regno Unito, il rinvio dell’applicazione degli effetti derivanti dal recesso del Regno Unito dall’Unione Europea per determinate procedure doganali al 1° gennaio 2022 e altre attività relative ai prodotti sanitari e fitosanitari (SPS).

I nostri Doganalisti sono sempre a disposizione per fornire chiarimenti ed informazioni _ info@laghezza.com