All Posts By

Ufficio Stampa

La neo Dottoressa Laura Vanacore si laurea all’Università degli Studi di Genova con una Tesi sulla Laghezza SpA

By | Intervista, Senza categoria | No Comments

Congratulazioni alla neo Dottoressa Laura Vanacore che ha appena concluso con successo il Corso di Laurea in ‘Economia delle aziende marittime, della logistica e dei trasporti’ all’Università degli Studi di Genova con una Tesi dal titolo:

‘L’attività dello spedizioniere doganale: il caso Laghezza S.p.A.’

Essere scelti come argomento di Tesi è per la nostra Azienda e per tutti noi una grande soddisfazione.

Per questo ringraziamo la neo Dottoressa Vanacore che abbiamo incontrato per farci raccontare il perchè di questa scelta e quali sono state le scoperte durante il suo percorso di ricerca in Azienda.

‘Ho scelto la Laghezza SpA perchè ha una grande esperienza e competenza nel settore doganale’ ci ha raccontato ‘Sono particolarmente interessata alla figura dello Spedizioniere doganale che ha un ruolo strategico importante e molto delicato nell’ambito del commercio internazionale delle merci.  Grazie ad una conoscenza ho visitato tutta l’Azienda, dagli uffici della sede centrale fino ai grandi magazzini adibiti alla logistica integrata e ai depositi doganali ed ho inoltre approfondito insieme ad alcuni Amministratori di settore della Laghezza tutte le tematiche che hanno poi costituito le basi della mia Tesi di Laurea.

Ciò che mi ha piacevolmente colpita nel mio percorso di ricerca in Azienda è stata anche la scoperta delle altre attività della Laghezza SpA e come esse non solo riescano a coesistere  tra loro, ma a completarsi reciprocamente permettendo all’Azienda di fornire un servizio completo: dalla Dogana, alla Logistica fino ai Trasporti. Ciò che mi è piaciuto di più è stato toccare con mano e vedere concretamente tutto ciò che solitamente si studia solo nei libri’.

La Dottoressa Laura Vanacore continuerà gli studi iniziando il percorso per ottenere la Laurea magistrale in ‘Economia e management marittimo portuale’. La ringraziamo per l’attenzione che ci ha riservato e le facciamo i nostri migliori auguri per il suo (sicuramente) brillantissimo futuro!!!

 

Laghezza SpA da il benvenuto a sette giovani tirocinanti specializzati nel settore doganale e logistico

By | BusinessUnit Dogana | No Comments

Investire nell’innovazione, nella formazione e nei giovani è da sempre un punto di forza della Laghezza SpA che crede nelle professionalità maturate sul campo come in quelle specializzate e cresciute tra i banchi di scuola.

Ed è proprio da una scuola specialistica che arrivano i nostri nuovi stagisti, giovani e con una grande voglia di imparare. Esattamente dalla Scuola Nazionale Trasporti e Logistica la prima scuola di formazione in Italia che si occupa esclusivamente del settore della Logistica e del trasporto e punto di riferimento, grazie ad una ventennale esperienza nel settore, per Imprese, Enti e persone che desiderano specializzarsi.

Laghezza SpA, che collabora regolarmente con la Scuola Nazionale Trasporti e Logistica, ha selezionato proprio in questi giorni sei ragazzi, quattro dei quali assegnati all’attività della Business unit Dogana, attività che rappresenta il core business dell’Azienda e che in questi ultimi mesi, malgrado le grandi problematiche legate al Covid, ha continuato a registrare volumi  sostanzialmente costanti ed in alcuni casi in crescita, grazie anche alla diversificazione dell’offerta.

La nostra Business Unit Dogana infatti negli ultimi anni si è arricchita ed orientata, oltreché alla bollettazione, ai servizi certificazione AEO, gestione di magazzini doganali e consulenza doganale specializzata. Le principali sedi storiche di La Spezia e Genova, inoltre, sono state affiancate dalle sedi operative presenti in tutti i Porti e i principali nodi logistici italiani.

Tale espansione e diversificazione dell’attività doganale ha posizionato definitivamente Laghezza SpA tra le aziende leader italiane di settore ed ha portato contestualmente ad un aumento di  personale specializzato e qualificato su cui l’Azienda investe costantemente.

Altre due risorse faranno lo stage negli uffici del Terminal 1 della Laghezza SpA centro nevralgico delle attività della Business Unit Logistica . Mentre la settima stagista verrà impiegata negli uffici dell’Amministrazione in sede centrale.

Un caloroso benvenuto quindi ai nostri nuovi stagisti che siamo sicuri impareranno molto dal lavoro svolto insieme ai nostri doganalisti professionisti e che confidiamo sapranno contribuire alla crescita della nostra Azienda con la loro energia di giovani studenti preparati e competenti.

 

[nell’immagine i due stagisti impiegati nel settore logistico fotografati al Terminal 1 della Laghezza SpA, nell’immagine in evidenza i quattro stagisti impiegati nel settore doganale fotografati negli uffici della sede centrale della Laghezza SpA a La Spezia]

Nuovi mezzi e fatturato in crescita per la Business Unit della Laghezza SpA grazie ad investimenti e lavoro di squadra

By | Business Unit Trasporti | No Comments

La nostra Business Unit Trasporti, malgrado le difficoltà del mercato globale causate dal Covid, ha registrato nel 2020 un incremento di fatturato frutto degli investimenti effettuati in nuovi mezzi e tecnologie di monitoraggio innovative e grazie al grande lavoro svolto da tutto il team della divisione Trasporti della Laghezza SpA.

 

“Un risultato importante e in controtendenza – afferma il Presidente della Laghezza SpA Alessandro Laghezza – perché da un lato conferma il valore di un affiancamento costante della clientela finalizzato alla risposta tempestiva a ogni esigenza: dall’altro, il valore aggiunto di un un team, per appunto del Dipartimento Trasporti, che in stretta collaborazione con il settore logistico del gruppo è stato in grado sempre e comunque di fornire servizi di eccellenza. In un periodo che è stato complesso sotto ogni punto di vista – prosegue Alessandro Laghezza – non abbiamo mai tirato il freno a mano sugli investimenti, al contrario imprimendo un’ulteriore accelerazione e acquistando nuovi mezzi per la nostra flotta”.

 

La divisione Trasporti della Laghezza SpA conta oggi su una flotta di più di 120 mezzi, considerando quelli di proprietà, incrementati di 6 unità solo negli ultimi tre mesi, e i vettori a contratto esclusivo. È in grado di offrire soluzioni trasporto per tutte le tipologie di merce operando in tutti i Porti italiani, e dai soli porti di Genova e Livorno ha incrementato in modo significativo il numero dei viaggi che oggi supera quota 30.000. Gli automezzi vengono costantemente monitorati dalla sede centrale, attraverso un sistema informatico avanzato di track and trace, che può essere esteso anche alla merce interna ai container, come nuovo servizio aggiuntivo.

“In un anno così complesso la crescita di fatturato è qualcosa di più di un semplice successo – afferma Enzo Bandoni, responsabile della divisione Trasporti della Laghezza SpA – è la prova della validità di scelte strategiche e di un lavoro svolto in modo coeso da tutto lo staff, che ha garantito ai clienti storici del gruppo un servizio caratterizzato da puntualità, personalizzazione e professionalità”

Per avere informazioni su tutti i nostri servizi

esplora il nostro sito web laghezza.com

tel. (+39) 0187.5971

e.mail info@laghezza.com

 

Saremo lieti di dare tutte le informazioni necessarie.

Proroga del termine per l’emanazione del decreto interministeriale sull’effettuazione dei controlli radiometrici

By | Aggiornamenti | No Comments

Secondo il DL Milleproroghe 2020 approvato in Consiglio dei Ministri lo scorso 23 dicembre, è stata prorogata l’entrata in vigore del decreto interministeriale sull’effettuazione dei controlli radiometrici previsti in materia di protezione contro i pericoli derivanti dall’esposizione alle radiazioni ionizzanti, in attuazione dell’articolo 72, comma 3 del decreto legislativo n. 101 del 2020

La complessità della materia concernente l’individuazione dei prodotti e semilavorati metallici da sottoporre a controllo secondo i criteri previsti dal citato art. 72, comma 3, del Dlgs, n. 101/2020 e il necessario raccordo con gli operatori e le Amministrazioni coinvolte hanno portato ad un allungamento dei tempi per la sua adozione (in data 30 aprile 2021).

Ai fini della sorveglianza radiometrica su materiali o prodotti semilavorati metallici o prodotti in metallo continuerà ad applicarsi la disciplina previgente di cui all’articolo 2 del decreto legislativo 1° giugno 2011, n. 100.

Informazioni e Comunicazione nel sito del Ministero dello Sviluppo Economico

 

Circolare n.49 della AdDM con le istruzioni per le agevolazioni previste per le procedure doganali connesse all’export italiano

By | BusinessUnit Dogana, Senza categoria | No Comments

In vista della definitiva uscita della Gran Bretagna dall’Unione europea e i grandi cambiamenti delle normative doganali e daziarie che dovranno affrontare tutte le Aziende europee che hanno traffici di merce con la Gran Bretagna, l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ha pubblicato la Circolare 49/2020 dove vengono descritte la agevolazioni previste per il rilascio delle decisioni per l’utilizzo dei regimi doganali speciali.

L’agevolazione più significativa consiste nel LUOGO APPROVATO EXPORT che consente di emettere il documento doganale di esportazione (bolla doganale EX) e di effettuare eventuali verifiche direttamente presso la sede dell’azienda esportatrice riducendo in questo modo i rischi di ritardi o blocchi alla Dogana di frontiera

Per poter richiedere questa autorizzazione occorre essere in possesso di alcuni requisiti e, dopo essersi registrarsi in apposito portale comunitario (CUSTOMS DECISION), compilare l’istanza da trasmettere all’Ufficio doganale competente territorialmente.

Laghezza SpA  è sempre a disposizione per i propri Clienti

tel. (+39) 0187 597.1

e.mail: info@laghezza.com

Per questioni di Consulenza doganale più specifiche ed approfondite i  nostri esperti doganalisti

dello Studio Laghezza potranno rispondere a tutte le questioni:

numero VERDE 800948658
e.mail: info@studiolaghezza.com

BREXIT, Laghezza SpA lancia sul mercato un pacchetto di soluzioni mirate per chi lavora con il Regno Unito

By | BusinessUnit Dogana | No Comments

La Laghezza Spa, leader nel settore doganale in Italia,  lancia sul mercato un pacchetto di soluzioni mirate per chi lavora con il Regno Unito e quindi, a partire dal primo gennaio 2021, si troverà a fare i conti con le conseguenze della Brexit. Conseguenze sintetizzabili nella procedura di uscita ex art. 50 del Trattato, e quindi nella scelta del Regno Unito di non essere più soggetto alle regole doganali dell’Unione Europea, e salvo diversi accordi commerciali, vedersi applicare negli scambi con Paesi UE le regole e le formalità vigenti per i Paesi terzi.

Il Gruppo Laghezza, per far fronte a questo cambiamento, ha deciso di mettere in campo una vera e propria task force per trovare le soluzioni più consone all’attività dei clienti, così da far fronte, senza traumi e inefficienze operative, alla nuova mole di adempimenti.

Le operazioni doganali saranno organizzate e gestite dall’organizzazione Laghezza, sita presso tutte le principali Dogane presenti nei porti, aeroporti e interporti Italiani, con l’ulteriore possibilità di aprire siti approvati presso le sedi aziendali al fine di svolgere in loco tutte le operazioni doganali di importazione ed esportazione. I nuovi servizi si aggiungono a quelli di consulenza, certificazione AEO ed Esportatore Autorizzato che Laghezza sta già offrendo su tutto il territorio nazionale confermando la vocazione doganale del Gruppo.

Per avere tutte le informazioni

mail: info@laghezza.com / dogana@laghezza.com

phone: (+39) 0187. 597.1

 

Il progetto solidale ‘Il Porto dei Piccoli’ è una realtà che sosteniamo con grande gioia. Scoprite insieme a noi il loro Natale

By | Progetti Speciali | No Comments

Sono arrivati nella sede centrale della Laghezza SpA i panettoni de ‘Il Porto dei Piccoli’, l’Associazione genovese impegnata nell’organizzazione di attività ludico-pedagogiche per bambini malati costretti negli ospedali.

Laghezza SpA sostiene da sempre il Porto dei Piccoli, un progetto solidale che va avanti grazie alla forza della fondatrice Gloria Camurati, di tutti i giovani volontari che prestano il loro servizio, delle aziende e dei privati che lo sostengono.

In quindici anni l’Associazione ha raggiuntotantissimi bambini in tutta Italia e collabora con i principali centri pediatrici nazionali per portare la magia del mare nei corridoi degli ospedali e nelle case di tante famiglie in difficoltà.

Ogni Natale sono tante le cose che propongono, come i nostri panettoni, ma anche biglietti per gli auguri, giochi per bambini e tante altre cose ancora…ecco il Natale con Il Porto dei Piccoli 

 

 

 

 

Presentato il progetto Smart Gate nel Porto della Spezia. Automazione, semplificazione, più sicurezza

By | Aggiornamenti, Senza categoria | No Comments

Il progetto SMART GATE nel porto della Spezia è un grande passo avanti verso la digitalizzazione dei processi.

E’ stato presentato il progetto “SMART GATE” del Porto della Spezia, che prevede semplificazioni per la logistica dell’ultimo miglio in area portuale a supporto della sicurezza per gli operatori dell’autotrasporto e del sistema di varco.

Gli autotrasportatori oggi, prima dell’ingresso in porto, devono affrontare un complesso iter burocratico e  tempi di attesa che spesso determinano code, attese ed assembramenti.

Ancora più complessa la situazione a causa dell’emergenza COVID19, che prevede anche il distanziamento sociale.

Come ben indicato nel Comunicato stampa inviato dall’Ufficio Comunicazione dell’AdSP ML orientale:

“Sono stati ripensati quindi i modelli di organizzazione del lavoro con tempi e metodi innovativi. Questi gli obiettivi del progetto (che partirà nei primi mesi del 2021 e consterà di due fasi,una PRE-VARCO, gestita dagli spedizionieri di varco, ed una POST-VARCO, gestita da LSCT): consentire all’autotrasportatore di non scendere mai dal proprio camion in tutte le fasi necessarie all’accesso al varco portuale, garantire e assolvere tutti i servizi di varco intesi come: sicurezza all’accesso, parte doganale e controlli e interchange dei terminal. Il progetto di SMART GATE ideato dalla collaborazione tecnica tra LSCT e l’Associazione degli Spedizionieri  Agenti Marittimi e Doganalisti del Porto della Spezia,  con il contributo amministrativo dell’Autorità di Sistema Portuale e Capitaneria di Porto consiste in un percorso completamente automatizzato che garantirà, attraverso l’impiego di strumenti all’avanguardia, una gestione delle operazioni di gate in linea con le più moderne procedure a supporto degli autotrasportatori in maniera diretta e dell’intera viabilità cittadina attorno al porto.

Nella fase di pre varcosi attua la gestione documentale doganale in modo telematizzato dove sono coinvolti autotrasportatori, spedizionieri di varco e autorità con un processo digitale che assolve gli adempimenti richiesti

Nella fase di post varco,è prevista la gestione dell’interchange import/export e le attività di gate LSCT attraverso l’utilizzo di tecnologie avanzate di ultima generazione OCR, APP e sistemi IT.”

[Comunicato Stampa Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale]

Il progetto è stato presentato nella sede dell’Autorità Portuale del Mar Ligure Orientale dal Commissario Straordinario dell’AdSP, Francesco Di Sarcina;dal segretario generale delle Associazioni del Porto, Salvatore Avena; dall’AD di La Spezia Container Terminal – Gruppo Contship, Alfredo Scalisi; dal Comandante della Capitaneria di Porto, C.V. Giovanni Stella.

Presenti alla Conferenza stampa anche il Presidente di Laghezza SpA Alessandro Laghezza; Andrea Fontana, presidente dell’Associazione Spedizionieri del porto della Spezia; Giorgio Bucchioni presidente dell’Associazione Agenti Marittimi; Bruno Pisano, Presidente ASPEDO;

Lo Studio Laghezza amplia la propria sfera d’azione dalla consulenza doganale a quella legale e tributaria

By | Studio Laghezza | No Comments

Lo Studio Laghezza, società di consulenza, assistenza e formazione in ambito doganale fondata e diretta dal Dottor Alessandro Laghezza, grazie alla recente partnership con lo Studio DCS & Partner, affiancherà al proprio team di esperti doganalisti l’Avvocato De Carolis ed il Dottore Commercialista Fausto Casella, esperti in materia legale e tributaria.

Si ampliano strategicamente gli ambiti di intervento dello Studio Laghezza, che offre assistenza, consulenza e formazione  materia doganale ad aziende che operano sul mercato internazionale. La Partnership con lo Studio DCS & Partner infatti permetterà di gestire anche le tematiche legali e tributarie connesse, rafforzando la presenza su Milano e rendendo lo Studio Laghezza ancor di più interlocutore unico per tutte le questioni legate al commercio internazionale.

La società di consulenza Studio Laghezza è composta da un team di esperti professionisti coordinati dal Dottor Alessandro Laghezza. Laureato in Economia Aziendale presso l’Università di Pisa, Dottore Commercialista e Revisore contabile, iscritto all’Albo dei Doganalisti della Spezia e degli Agenti marittimi, dal 2003 il Dottor Laghezza presiede la Laghezza S.p.A. azienda leader in Italia nel settore delle operazioni doganali, della Logistica e dei Trasporti su strada.

Pur rimanendo Studio Laghezza una società indipendente, il supporto costante della Laghezza SpA rimane importantissimo e fornisce ogni tipo di soluzione logistico-organizzativo.

 

Per ulteriori informazioni:

web _ Studio Laghezza www.studiolaghezza.com

e.mail _ info@studiolaghezza.com

tel. _ (+39) 0187 597411

 

 

 

 

 

Campagna fumigazione BMSB [brown marmorated stink bug] Australia Nuova Zelanda

By | Aggiornamenti | No Comments
Nel nostro Terminal.1 a Santo Stefano Magra, situato nel retroporto del Porto della Spezia e centro nevralgico delle attività di Logistica e di Trasporto su strada  della Laghezza SpA, offriamo anche il servizio di fumigazione.
Si tratta di un trattamento antiparassitario volto a contrastare la cimice asiatica in tutte le merci containerizzate con destinazione Australia e Nuova Zelanda.
A seguito della diffusione della cimice asiatica (BMSB, Brown Marmorated Stink Bug), i Paesi a rischio sono diventati 33.
I Governi australiano e neozelandese hanno adottato una serie di misure cautelative sui container destinati alle loro nazioni e provenienti dai Paesi considerati a rischio, tra cui l’Italia. Perciò il processo di fumigazione è diventato obbligatorio.
In collaborazione con il Centro Disinfestazione Livornese disponiamo di una struttura ad esclusivo utilizzo per il trattamento antiparassitario dei container, seguendo standard di qualità e sicurezza globalmente riconosciuti dalla normativa internazionale.
richiedi maggiori informazioni: info@laghezza.com