DL n. 21 del 21 marzo 2022 // Misure urgenti per contrastare gli effetti economici e umanitari della crisi Ucraina

By 29 Marzo 2022Aggiornamenti

Decreto legge n. 21 del 21 marzo 2022

Il Decreto legge n. 21 del 21 marzo 2022, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 67 del 21 marzo 2022, recante “misure urgenti per contrastare gli effetti economici e umanitari della crisi Ucraina”, introduce importanti novità in tema di esportazioni dall’UE.

L’art. 30 del Decreto prevede infatti che le imprese italiane o stabilite in Italia che intendono esportare, direttamente o indirettamente, fuori dall’Unione europea le materie prime critiche, da individuarsi con decreto del Presidente del consiglio dei Ministri, su proposta del Ministero dello sviluppo economico e del Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale, hanno l’obbligo di notificare una informativa completa dell’operazione, almeno dieci giorni prima dell’avvio della stessa, ai suddetti Ministeri.

Costituiscono materie prime critiche, come chiarito dal medesimo articolo, anche i rottami ferrosi, anche non originari dell’Italia. Pertanto, anche a gli stessi, a far data dal 22 marzo 2022, si applica l’obbligo di notifica di cui sopra.

Salvo che il fatto costituisca reato, chiunque non osservi il suddetto obbligo di notifica è soggetto a una sanzione amministrativa pecuniaria pari al 30 per cento del valore dell’operazione e comunque non inferiore a euro 30.000 per ogni singola operazione.

Le suddette misure si applicano fino al 31 luglio 2022.

Rimaniamo a disposizione per ulteriori informazioni >> info@laghezza.com